Sweetguest, la startup degli affitti brevi raccoglie 8 milioni dai venture capital

AgriStartup Day, a Legnaro una giornata con le innovazioni “sul campo”
2 maggio 2019
EdTechXEurope, semifinale a Bologna: la startup migliore vola a Londra
6 maggio 2019

Sweetguest, azienda che gestisce gli affitti a breve e medio termine fondata nel 2016 da Rocco Lomazzi ed Edoardo Grattirola, raccoglie 8 milioni di euro in un round finalizzato a crescere in nuove città italiane.

Questo round si aggiunge al primo da 1 milione di euro di fine 2016 e al secondo di 1,5 milioni del 2018, ed è stato finanziato da Indaco Ventures I, fondo lanciato lo scorso maggio da Indaco Venture Partners SGR, dal fondo Italia Venture I e da un gruppo di investitori composto da operatori professionali e business angel italiani.

L’operazione finanziaria è stata condotta dai due fondi di Venture Capital, dai due fondatori di Sweetguest Rocco Lomazzi ed Edoardo Grattirola, dal CFO di Sweetguest Pierre-Edouard Jumel e dagli studi legali advisor Orrick e Bird & Bird, e ha l’obiettivo di sostenere la leadership dell’azienda sul territorio nazionale, potenziare gli asset aziendali e ampliare le aree di business.

 

Dopo tre anni di attività, Sweetguest ha quattro sedi, a Milano, Firenze, Roma, e Venezia, un team di oltre 40 dipendenti e 50 collaboratori, oltre 12 milioni di euro di valore generato per gli immobili gestiti, più di 90 mila ospiti accolti e più di mille immobili gestiti su Airbnb.

Edoardo Grattirola e Rocco Lomazzi

«Siamo orgogliosi di questo aumento di capitale così importante, che testimonia la fiducia che gli investitori hanno nel nostro progetto, nei risultati ottenuti sino a questo momento e nel nostro piano di sviluppo – afferma Rocco Lomazzi, CEO e Founder di Sweetguest -. Grazie al loro supporto siamo certi di poter proseguire una crescita che ci vedrà impegnati nel potenziare la struttura aziendale e continuare a innovare per offrire il miglior servizio sul mercato, tramite una gestione a tutto tondo degli affitti a breve e medio termine».

Per Antonella Beltrame, Co-Founder di Indaco Venture Partners, «uno dei più importanti fattori che determinano il successo di una iniziativa sono le persone che la guidano e in Sweetguest abbiamo trovato due imprenditori di talento e determinati. La società, che consente ai proprietari di immobili una gestione flessibile degli affitti a breve e medio termine, ha registrato importanti tassi di crescita, in un settore, a livello internazionale, sempre più caratterizzato dalla presenza di fondi Venture Capital e da operazioni di M&A. Il round servirà per sostenere lo sviluppo commerciale e gli investimenti in tecnologia. In Italia, il mercato ancora frammentato potrebbe consentire una crescita anche attraverso acquisizioni».

Sergio Buonanno, AD di Invitalia Ventures SGR, ha dichiarato: «In tutto il mondo il settore cosiddetto del property technology o “prop-tech” è in forte crescita e l’Italia rappresenta uno dei principali mercati per il prop-tech turistico. Da qualche anno il settore ha attratto l’interesse dei venture capitalist, anche in Italia, dove tuttavia il panorama delle startup del settore resta ancora immaturo e frammentato. Sweetguest è la prima startup italiana del settore che ha dimostrato grandi capacità commerciali che le hanno consentito di diventare il primo operatore sul mercato italiano in meno di tre anni. Con questo investimento vogliamo sostenere lo sviluppo del leader nel settore, rafforzando la crescita e fornendo all’azienda i capitali necessari per lo scaleup».