Ice lancia «helloITA», la vetrina del Made in Italy su Alibaba

NOI Techpark (foto IDM / Ivo Corrà)
A Bolzano cresce l’innovazione: 9,3 milioni per la ricerca al NOI Techpark
5 settembre 2018
Premio Fintech e Insurtech 2018, il PoliMi apre le candidature
7 settembre 2018
Michele Scannavini (Imagoeconomica)

Michele Scannavini (Imagoeconomica)

È dedicato all’Italia il primo spazio virtuale «nazionale» presente su Alibaba, il colosso cinese dell’e-commerce, nelle sue piattaforme Tmall e Tmall Global che contano oltre 570 milioni di consumatori attivi. Una vetrina delle aziende del Made in Italy che prende il nome di «helloITA» ed è accessibile da oggi con 80 aziende italiane partner, grazie a un accordo promosso da Ice, l’agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, e presentato dal suo presidente Michele Scannavini.

Un modo per raggiungere direttamente una buona fetta dell’immenso mercato asiatico, sfruttando il potere di disintermediazione offerto da internet. E, per una volta, facendo squadra tra aziende dello stesso Paese, sfruttando così l’economia di scala di un investimento che valorizza il “marchio” del “fatto in Italia”.

L’Ice prevede di investire fino a 2,5 milioni di euro nell’arco di 12-16 mesi, con campagne di marketing che si concentreranno in particolare nei periodi dell’anno in cui si registrano i picchi nello shopping. Prima data utile è l’11 novembre, il «Single’s Day».

Più della metà dei brand che hanno aderito all’iniziativa sono piccole e medie imprese. Per le nuove aziende che vorranno entrare nella vetrina helloITA, l’iscrizione è senza costi, spiega Rodrigo Cipriani Foresio, managing director di Alibaba in Italia, Spagna e Grecia. Non ci sono costi di accesso fissi ma Alibaba applica una commissione sulle vendite che, a seconda del settore, può variare tra il 2 e il 5 per cento.