Premio Nazionale per l’Innovazione, finale a Job&Orienta

CopenHill, è made in Bergamo la pista da sci sul tetto dell’inceneritore
20 novembre 2018
Cellply, Bettery e le altre: tutte le startup che hanno vinto il Premio Marzotto
23 novembre 2018

Il Premio Nazionale per l’Innovazione, una delle maggiori plan competition d’Italia, promossa dall’Associazione Italiana degli Incubatori Universitari – PNICube,  si svolgerà il 29 e 30 novembre a Verona in collaborazione con l’Università degli Studi di Verona con la partnership della Camera di commercio di Verona, ospitato da Job&Orienta, la più grande fiera italiana dedicata a lavoro, orientamento e formazione. «Destinazione Impresa 4.0» è il titolo prescelto per la due giorni che si pone, tra gli obiettivi, quello di stimolare le famiglie e i giovani partecipanti a JOB&Orienta ad avvicinarsi al mondo delle startup innovative, degli spinoff, degli incubatori e, più in generale, all’Università e ai possibili sbocchi lavorativi che permettano di mettere a frutto le competenze acquisite.

Una scelta improntata alla condivisione e alla “contaminazione” che ha portato a rivedere il format dell’evento e a scegliere modalità e strumenti nuovi per il racconto delle idee di impresa degli startupper. Per la prima volta, infatti, i pitch si terranno in un’Agorà altamente tecnologica, con speed-date dinamici tra partecipanti e valutatori. Al centro dell’Agorà figure di spicco del mondo dell’innovazione si alterneranno nella proposta di spunti di riflessione e riletture “creative” del contesto competitivo attuale. Nato nel 2003 per promuovere e diffondere la cultura imprenditoriale in ambito accademico, e per stimolare il dialogo tra ricercatori, impresa e finanza, il PNI è la finale a cui possono accedere i vincitori delle 15 Start Cup regionali che aderiscono al circuito. Una sfida tra i migliori progetti d’impresa hi-tech italiani, con un montepremi complessivo di oltre 1 milione di euro: oltre 400.000 euro in denaro e più di 600.000 in servizi, offerti dagli Atenei e dagli incubatori soci di PNICube e dal vasto ecosistema di supporto all’innovazione imprenditoriale che PNICube ha saputo costruire negli anni. Un mondo, quello accademico e della ricerca universitaria, in grado di dare vita a più del 10% delle oltre 9.600 startup innovative iscritte nel registro imprese del Mise.

Anche quest’anno i 59 progetti finalisti si disputeranno 4 premi settoriali di 25.000 euro ciascuno, grazie ai partner di categoria – IREN Cleantech&Energy, PwCICT, NTT Data Industrial e Life Sciences – e gareggeranno per il titolo di vincitore assoluto del PNI 2018, che garantirà all’istituzione accademica di provenienza la Coppa Campioni PNI. Si assegneranno inoltre due Menzioni speciali (“Social Innovation” promossa da Global Social Venture Competition e “Pari Opportunità” istituita dal MIP Politecnico di Milano) e diversi Premi Speciali messi a disposizione da Ambasciate e da prestigiose aziende partner.

PNICube è l’Associazione italiana degli incubatori universitari e delle business plan competition regionali, denominate StartCup. Nata nel 2004, ha lo scopo di stimolare la nascita e accompagnare al mercato nuove imprese ad alto contenuto di conoscenza generate dal mondo accademico. Oggi PNICube conta 47 associati tra Università e incubatori accademici e 15 StartCup attive. Da anni l’Associazione promuove l’Italian Master Startup Award, che premia la giovane impresa hi-tech con il maggior successo di mercato, e il Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI), “Coppa Campioni” tra i progetti d’impresa innovativi vincitori delle StartCup regionali.