Parma, partiti i test delle auto a guida autonoma su strade pubbliche

A Venezia il futuro del lavoro nell’era digitale
27 maggio 2019
Welcome to Modena 2029, il futuro del turismo passa per l’innovazione
29 maggio 2019

È partita il 27 maggio a Parma la prima sperimentazione di veicoli a guida autonoma su strade pubbliche, dopo l’autorizzazione rilasciata a inizio maggio dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il programma è portato avanti dalla società parmense VisLab S.r.l., la sola al momento ad aver richiesto, al momento unica ad averlo fatto, di essere autorizzata alle prove.

Si tratta di una società nata negli anni Novanta all’interno dell’Università di Parma, e che ha già effettuato test con veicoli a guida autonoma prima che le leggi li regolamentassero imponendo rigidi paletti. Nel 2015 è stata acquisita dalla società americana Ambarella, che già utilizza la tecnologia italiana di Vislab per sperimentare i suoi veicoli in California e Nevada.

Per mappare il territorio in cui si muove il veicolo, Vislab utilizza soltanto telecamere e sensori, anziché i raggi laser Lidar, utilizzati dai maggiori competitor del settore.

Ecco le strade di Parma in cui si sperimenta la guida autonoma

La sperimentazione verrà effettuata lungo le tratte stradali adiacenti a Via 9 Novembre 1989, Via Indro Montanelli, Via Caduti di Nassirya, e anche su Viale delle Esposizioni, Via delle Scienze, Parco Area delle Scienze. Il veicolo impiegato per le sperimentazioni è un Ambarella modello L.

I collaudi consisteranno nell’esecuzione di sperimentazioni del sistema di guida automatica al fine di testare le capacità di circolazione del veicolo nel traffico cittadino. In particolare verranno testati i sistemi di percezione visiva e mediante radar, il sistema di pianificazione del percorso e il comportamento del veicolo nelle intersezioni, negli incroci e nelle rotonde.

In futuro la sperimentazione su strada si estenderà anche a Torino.