Un polo dell’innovazione alle Ogr di Torino: accordo tra Compagnia San Paolo, Crt e Intesa

Made in Steel premia la startup U-Earth Biotech
16 maggio 2019
Da Arianna Fontana a Dan Peterson, ecco gli speaker di TEDx Padova
20 maggio 2019
Ogr Torino, foto Daniele Ratti

Foto Daniele Ratti

Aprire un polo dell’innovazione alle Ogr di Torino, lo spazio multidisciplinare inaugurato nel settembre 2017 a Torino nelle ex officine riparazioni dei treni. È l’obiettivo di un protocollo d’intesa siglato tra Compagnia di San Paolo, Fondazione Crt e Intesa Sanpaolo Innovation Center (società del Gruppo Intesa Sanpaolo).

L’accordo si inserisce nel programma delle iniziative del triennio 2019-2021. Le parti hanno già avviato uno studio di fattibilità per la definizione del piano di azioni che troverà già nel primo semestre 2019 la prima realizzazione operativa.

Scopo della partnership è attrarre nuove start up e nuovi investimenti in startup e in fondi Tech attivi in particolare negli ambiti dell’intelligenza artificiale e della blockchain. Si definiranno inoltre le modalità di partecipazione congiunta alle iniziative per gli investimenti in fondi specializzati in programmi di accelerazione che intendono entrare in mercati e settori chiave con particolare riferimento ai trend d’innovazione della circular economy e della data-driven economy.

Nella partnership verranno valorizzati gli “spazi comuni per l’innovazione”, le Officine Grandi Riparazioni di Torino, la “finanza venture capital”, Neva Finventures il Corporate Venture Capital che fa capo a Intesa Sanpaolo Innovation Center e “le competenze per accompagnare l’innovazione”, LIFTT, l’ascensore hi-tech che nasce dall’alleanza pubblico-privato tra Politecnico di Torino e Compagnia di San Paolo per avvicinare le opportunità di investimento ai risultati della ricerca. Il tutto creando un “hub per l’innovazione di Torino”, unico in Italia e competitivo con quelli delle “città più innovative” in Europa.