Le eco-traversine di Greenrail portano negli Usa

bari
Puglia, bando da 30 milioni per Pmi e startup innovative
14 dicembre 2017
Premio Dematté: il miglior “buy out” del 2017 è di Ambienta Sgr
18 dicembre 2017

Una bella storia di innovazione tutta italiana che ce la fa: la startup che convince un partner di peso a investire sulla sua idea e a trasformarla in un disegno industriale vero. Davide che stringe la mano a Golia e riesce a fare affari con lui.

La storia di Greenrail, startup che produce traversine ferroviarie da materiale riciclato fondata nel 2012 dal siciliano Giovanni De Lisi e incubata a PoliHub, è la storia a lieto fine che aiuta il sistema dell’innovazione tricolore a concludere il 2017 con ottimismo.

Peccato solo – giusto per non eccedere con gli entusiasmi – che il “principe azzurro” che investirà 75 milioni di euro nelle traversine ecologiche prodotte dal marchio italiano non porti la bandiera tricolore, ma quella a stelle e strisce.

È stata infatti SafePower, una società creata da una cordata di imprenditori e di investitori statunitensi, a chiudere con Greenrail l’accordo in base al quale ottiene in concessione la licenza del brevetto e del marchio, il trasferimento del know-how, la progettazione e fornitura degli impianti industriali per produrre le traversine.

L’affare vale 26 milioni di euro, cifra che levita fino a 75 se si sommano le royalties che la startup siciliana incasserà sulle future vendite.

Giovanni De Lisi

SafePower fa sul serio: ha già in piedi trattative aperte per 1800 miglia di rete ferroviaria, spiega il fondatore Giovanni De Lisi al Sole 24 Ore. La fase di produzione, racconta a StartupItalia!, è prevista per il 2019, e la trattativa con il partner d’oltreoceano è partita nel lontano 2014. E l’Italia? A quanto scrive EconomyUp, nel Belpaese c’è in ballo un progetto pilota con Rfi – Rete ferroviaria italiana, per testare su tratte limitate le traversine.

Il caso è interessante anche perché, come nota sempre EconomyUp, De Lisi rifiutò un milione di euro da parte dell’investitore Fabio Cannavale. Il ruolo dei fondi d’investimento, in questo caso appariva meno importante che trovare un solido partner industriale. Ora che l’ha trovato negli Usa, il rifiuto di De Lisi appare con il senno di poi una scelta azzeccata.

Che cos’è Greenrail

Greenrail è una società nata dall’idea di sviluppare una traversa ferroviaria innovativa e sostenibile in grado di offrire migliori prestazioni tecniche, ambientali, economiche rispetto alle traverse oggi standard del settore.

La tecnologia sviluppata da Greenrail consente di produrre traverse ferroviarie con materia prima seconda utilizzando una miscela di gomma ottenuta da PFU (Pneumatici fuori uso) e plastica da rifiuto urbano. La proprietà intellettuale delle tecnologia Greenrail è oggi protetta su scala mondiale in più di 70 uffici brevetti nel mondo.