Ricercatori expat: Issnaf apre il Chapter della Bay Area

Andrea Furlan
Per fare startup serve esperienza, ma non troppa. Lo studio di un docente UniPd
2 marzo 2018
5G
5G, l’Italia anticipa: al via i test a Milano e Matera
6 marzo 2018

San FranciscoIssnaf, la fondazione che riunisce 4mila scienziati e ricercatori italiani che lavorano e studiano in Nord America – fra Usa e Canada –, ha aperto il suo nuovo Chapter a San Francisco, nel cuore della Bay Area. Il Bay Area Chapter di Issnaf è stato inaugurato a dicembre dello scorso anno ma oggi ne dà notizia, con grande risalto, una firma prestigiosa come Federico Rampini nella rubrica “Far West” nell’inserto Affari & Finanza di Repubblica.

Dai tempi del fisico Segre, il flusso di scienziati e ricercatori italiani verso quest’angolo della California è sempre stato enorme. C’è un’istintiva simpatia fra italiani all’estero, solidarietà verso gli ultimi arrivati, generosità nell’aiutarsi, ma non è facile conoscersi tutti. Soprattutto se l’area è vasta (la Bay Area ha una popolazione che si avvicina ai nove milioni di New York) e i rami di attività sono disparati. Perciò è una notizia importante che sia approdata finalmente anche lì la Italian Scientists and Scholars in North America Foundation (Issnaf). Le sue attività sono varie: organizzazione di eventi professionali, incontri con opportunità di networking, guida ai ricercatori più giovani. Quello che forse è ancora più prezioso, è il supporto che l’Issnaf offre alle università e all’industria del nostro paese.

Così Rampini racconta la nascita di questo punto di riferimento per expat della scienza. I Chapter della fondazione sono gruppi organizzati localmente oppure per filoni tematici. A guidare il nuovo gruppo, che gravita attorno alla Silicon Valley – ma include anche poli universitari di grande rilievo come Stanford, Santa Clara, San Jose State e diversi campus della University of California – è Pierluigi Zappacosta, ingegnere e imprenditore.

Il Chapter si va così ad aggiungere al nuovo spazio a cui sta lavorando Cassa Depositi e Prestiti insieme a Talent Garden: una sorta di “ambasciata dell’innovazione” italiana a San Francisco, di cui abbiamo scritto qui. Speriamo possano diventare nodi di supporto per un approccio sempre più internazionale dei nostri startupper, imprenditori e ricercatori.