Yape, il robot italiano che fa le consegne, vince il German Design Award

Mia – Miss in action cerca 4 idee innovative al femminile da incubare
26 novembre 2018
Consegna pacchi, pubblicità, processore: tutti i (nuovi) volti di Amazon
28 novembre 2018

Il richiamo all’automotive. Due ruote che lo rendono estremamente agile e unico nell’inversione di direzione. Ma soprattutto forme arrotondate e pulite. Sono questi i principali elementi che hanno portato YAPE, il sistema a guida autonoma per la last mile delivery interamente made in Italy, a vincere l’ambito «German Design Award 2019», uno dei riconoscimenti più prestigiosi al mondo nel settore del disegno industriale.

Il veicolo, nato e sviluppato in Yape Srl del Gruppo e-Novia, la Fabbrica di Imprese, ha primeggiato nella categoria degli Utility Vehicles sorpassando prodotti internazionali dedicati all’industria e alla logistica. Il premio sarà consegnato ufficialmente nel corso di una serata di gala a Francoforte il prossimo 8 febbraio.

Le motivazioni della giuria

«YAPE, con il suo design arrotondato così friendly e appealing, è la soluzione perfetta per l’ultimo miglio – scrive la giuria del premio nelle motivazioni -. Una straordinaria alternativa alla consegna di merci tramite drone». Un successo, quello del sistema di consegne a guida autonoma, che contribuisce ad accendere i riflettori sulle potenzialità dell’hi-tech made in Italy.

«L’importante riconoscimento ottenuto da YAPE testimonia ancora una volta quanto il nostro Paese possa primeggiare, facendo leva sulle sue competenze distintive, anche nel campo della tecnologia – commenta Vincenzo Russi, ceo di e-Novia -. YAPE ibrida, in un settore strategico come quello della urban mobility, eccellenza ingegneristica, raffinati algoritmi cognitivi e moderno disegno industriale. A meno di due anni dalla nascita di YAPE, questo ulteriore successo di e-Novia attesta la capacità tutta italiana di creare imprese e prodotti in grado di crescere rapidamente sul mercato e confrontarsi alla pari con i maggiori player internazionali».

Il German Design Award è un premio organizzato e attribuito dal German Design Council. L’associazione tedesca premia annualmente non solo i prodotti più originali del design contemporaneo, ma soprattutto i progetti ad alto contenuto innovativo, capaci di tradursi in modelli rappresentativi e iconici. Il German Design Award rappresenta uno dei più accreditati premi del settore a livello globale ed è preceduto da nomination attribuite per categoria, prima della proclamazione ufficiale dei vincitori.

Come funziona Yape

YAPE, acronimo di Your Autonomous Pony Express, è il primo veicolo autonomo elettrico per lo urban delivery progettato e creato interamente in Italia. Ha caratteristiche che lo rendono unico e particolarmente adatto a muoversi negli spazi stretti e irregolari dei centri storici italiani ed europei, sia su marciapiede (a una velocità massima di 6 chilometri orari) sia su pista ciclabile (fino a 20 km orari) con un’autonomia di circa 80 km. YAPE viaggia su due ruote dotate di motori elettrici autonomi che minimizzano il consumo di energia massimizzando l’agilità di movimento e avendo la possibilità di effettuare rotazioni sul posto e di superare facilmente ostacoli come il bordo del marciapiede o le rotaie del tram.

L’ecosistema YAPE è fondato su una piattaforma di gestione grazie alla quale un utente, tramite una app, può chiamare il robot (ad esempio sotto casa propria) e affidare il pacchetto al suo vano porta pacchi – con capacità di carico fino a 70 chilogrammi – indicando nella app il destinatario: l’indirizzo potrà essere determinato anche in modo automatico dalla posizione GPS del destinatario registrato alla piattaforma. La partenza e la consegna del pacco sono certificati da un sistema che combina le credenziali nello smartphone di mittente e destinatario con la face recognition abilitando l’apertura del vano soltanto alle persone autorizzate dalla piattaforma, la cui identità è verificata dal robot.

Che cos’è e-Novia

e-Novia è una «Enterprises Factory», che trasforma ricerca in prodotto, ricercatori in imprenditori, startup in imprese. La “Fabbrica di Imprese” quindi promuove, costituisce e sviluppa società innovative, ad alto valore tecnologico, attraverso la valorizzazione delle proprietà intellettuali sviluppate in collaborazione con i principali istituti di ricerca italiani e con le corporate internazionali e veicolati in progetti di start up attraverso la propria «linea produttiva» composta da due «anime»: la Invention Foundry e la Enterprise Foundry. La prima trasforma proprietà intangibile in invenzioni tangibili, la seconda trasforma invenzioni in imprese innovative.

Al suo interno lavora un pool di circa 100 ingegneri (220 con tutte le imprese controllate e partecipate), designer e business expert, che vantano un know-how negli ambiti Sensing (Computer vision, Artificial Perception e Natural Language), Reasoning (Artificial Intelligence, Multi Sensor Fusion, Advanced Correlation Algorithms, Autonomous Decisions) e Acting (Human-Robotics Interaction, Smart Motion, Mechanic Biwiring). Oggi il portfolio di imprese di e-Novia conta 26 enterprises, tra controllate e partecipate, attive nelle aree strategiche della Smart Factory, Smart Transportation, della Mobility as a Service e del Med-Tech.

Inserita dal Financial Times tra le mille aziende europee che sono cresciute più velocemente negli ultimi tre anni e dal Inc. tra le cinquemila aziende europee a più rapida crescita, e-Novia continua a produrre numeri significativi, dai ricavi agli investimenti passando per il personale assunto, le imprese e i brevetti. Con una crescita del 90% rispetto al 2016, il 2017 per la Spa milanese si è chiuso con un fatturato di 5,8 milioni di euro, i capitali raccolti dalla sola e-Novia ammontano a circa 20 milioni, e con tutte le imprese del gruppo superano i 50 milioni, il team è giunto a circa 100 persone nella sola e-Novia e a circa 220 persone per tutto il gruppo, 26 sono stati i progetti imprenditoriali generati e più di 30 i brevetti internazionali depositati.