Talent Garden fa il tris a Roma: a Ostiense il più grande campus d’Italia

Mobilità elettrica, l’11 aprile il primo incontro nazionale di Motus-E
3 aprile 2019
Il mercato digitale italiano vale 70 miliardi, ed è cresciuto del 2,5%
5 aprile 2019

La piattaforma di coworking Talent Garden, fondata da Davide Dattoli, annuncia il suo tris romano: nel settembre 2019 aprirà infatti nella capitale, per un investimento di 3 milioni di euro, il terzo campus targato Tag. Sorgerà nel quartiere Ostiense, la zona più calda della capitale per quanto riguarda gli investimenti immobiliari, e sarà il più grande in Italia. Nella capitale ad oggi ci sono i due campus Talent Garden Poste Italiane, in zona piazza Mazzini, e Talent Garden Cinecittà.

L’area è un ex complesso industriale nei pressi del Gazometro, in via Ostiense. Il campus copre una superficie di 5.000 metri quadri e avrà 300 postazioni. Talent Garden Ostiense nascerà di fronte alla fermata metro B Garbatella, tra Piramide e San Paolo. Sette linee di autobus che transitano su Via Ostiense che la collegano direttamente con l’Eur, con il centro e con Roma Nord direttamente. Inoltre sono previsti molti parcheggi.

La campus manager di Ostiense è Sara Meleleo, già alla guida degli altri due campus romani, che seguirà lo sviluppo del nuovo spazio con Alberto Luna, che supporta la relazione corporate e le strategie del gruppo. Lo spazio sarà dotato di una sala eventi a disposizione della città e terrazze e café a disposizione della community dove sarà possibile per incontrarsi e fare networking.

Il nuovo campus prevede anche l’apertura di una sede di Talent Garden Innovation School che diventerà attiva anche Roma e dove si prevede la formazione di mille persone in due anni. La missione è quella di formare più persone possibili con le nuove skill richieste dal mercato, sia giovani che si affacciano al mondo del lavoro sia professionisti che vogliono evolvere e aggiornare il proprio percorso professionale in un contesto lavorativo e tecnologico in continua evoluzione.

«Scommettiamo su Roma perché crediamo che possa diventare capitale digitale, oltre che capitale nazionale – afferma Lorenzo Maternini (nella foto), senior vice president global corporate & partners relation e country manager per l’Italia -. Crediamo in una Roma dove fare innovazione e fare impresa è possibile e vogliamo aiutare la città a raggiungere questo obiettivo. In particolare a Roma, grazie a un grande bacino universitario e a una credibilità internazionale, ha grandi potenzialità che abbiamo sperimentato negli ultimi anni con Talent Garden Poste Italiane e Talent Garden Cinecittà. Sappiamo che esiste un mondo di startup vivo che richiede di avere l’opportunità di essere messo in connessione, a livello nazionale e internazionale, con un mondo istituzionale e corporate che sta sperimentando nuove formule e nuove strategie grazie alla tecnologia, oltre che un mondo di studenti da formare che sono molto richiesti dalle aziende. Basti pensare al successo di un format come Digital Marketing Rocket, il corso gratuito per imparare strategie e strumenti di Web Marketing che ha visto oltre 700 partecipanti».