Le 10 startup italiane che cambieranno il turismo (con un assegno di Invitalia)

Privacy, ecco cosa cambia. Il Gdpr in vigore da venerdì 25 maggio
23 maggio 2018
Diesel capsule
Diesel lancia “The Capsule”, la sala riunioni horror per ridurre al minimo i meeting
25 maggio 2018

 

Un assegno di 10 mila euro per sviluppare un progetto d’impresa innovativo sul turismo. È la somma vinta da dieci startupper che hanno partecipato al primo Accelerathon 2018 di FactorYmpresa Turismo, programma gestito da Invitalia e promosso dal MiBACT, il ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo.

L’evento si è tenuto il 17 e il 18 maggio 2018 a Napoli, e ha visto confrontarsi 20 startupper, selezionate da Invitalia con una call nazionale.

I partecipanti hanno presentato la loro idea di business con un pitch di tre minuti alla giuria composta da funzionari del Mibact e di Invitalia.

Ecco le 10 startup selezionate, che ora svilupperanno il progetto anche con il contributo di Invitalia.

TBoxChain (Basilicata) – Sistema di certificazione delle recensioni online basato su tecnologia blockchain.

Busrapido (Lazio) – Servizio che permette di prenotare autobus privati online, per i viaggi di gruppo.

EDGAR Smart Concierge (Sardegna) – Servizio di digital concierge che permette agli host di assistere i clienti e aumentare i guadagni grazie all’up-selling di servizi interni ed esterni.

Tueke (Lombardia) – Servizio che rovescia il paradigma di prenotazione: sono le strutture a competere per aggiudicarsi la presenza dei viaggiatori, che hanno impostato destinazione, prezzo e tipologia di alloggio desiderato.

Deed Passepartout Tourism (Piemonte) – Wearable innovativo che permette di effettuare pagamenti e accessi agli enti del turismo pubblico e privato, per rendere le città più intelligenti e migliorare la mobilità urbana.

Evway (Lombardia) – Piattaforma in grado di mappare tutte le stazioni di ricarica dei veicoli elettrici in Italia e in Europa.

WellCome Italia (Emilia-Romagna) – Piattaforma che permette di prenotare visite guidate all’interno di grandi imprese del Made in Italy e fare esperienze al loro interno.

Kishare (Veneto) – Community dove sconosciuti provenienti da tutto il mondo possono condividere i servizi di cui hanno bisogno (gondola, taxi acqueo, taxi) all’interno del comune di Venezia.

Keesy (Toscana) – Servizio di check-in e check-out completamente automatizzato per gli affitti brevi.

Vento d’Italia (Lazio) – Guida interattiva digitale che racconta il patrimonio culturale, paesaggistico e museale ai turisti cinesi, attraverso il social network WeChat.