Smart&Start, tempi ridotti per l’accesso alle agevolazioni. Le novità dal Mise

BBraun
Antibiotici italiani negli Usa: debutta la filiera Mirandola-Bologna-Teramo
20 febbraio 2018
BeArt apre al corporate crowdfunding per la cultura
22 febbraio 2018

finanziamentoNovità per Smart&Start, la misura di finanziamento delle startup innovative promossa dal ministero dello Sviluppo economico e gestita da Invitalia. La circolare del 14 febbraio 2018, che si può consultare a questo link, ne ha modificato alcuni aspetti per renderla più accessibile e veloce. Proprio di recente è emerso come, nei primi due anni di attivazione, Smart&Start abbia mostrato alcune criticità: soltanto il 5% delle risorse stanziate sono state infatti investite in finanziamenti erogati, ovvero 14 milioni su 266 investiti. Forse per questo il Mise ha deciso di aggiustare il tiro.

La nuova circolare prevede quattro sostanziali novità: nuovi termini procedurali più adeguati per ridurre i tempi per l’accesso alle agevolazioni; nuove categorie di spesa relative al marketing e al web marketing; nuova metodologia di rendicontazione delle spese d’investimento e dei costi di esercizio attraverso fatture non quietanzate; oneri per le imprese beneficiarie relativi agli obblighi previsti dalle disposizioni di cui al Programma operativo nazionale “Imprese e competitività” 2014-2020 FERS.

Sono ancora disponibili risorse per la presentazione delle domande di finanziamento.