Domina la Lombardia fra le 35 startup in corsa per il premio Marzotto

Kaizen Award, ecco i vincitori. Migliorare premia (aziende di tutte le dimensioni)
20 luglio 2017
Tutela della proprietà intellettuale, l’Italia arranca ancora
20 luglio 2017

Trentacinque idee innovative, centinaia di persone pronte a metterle in pratica. Sullo sfondo 50mila euro, quelli messi in palio per la startup vincitrice del premio Marzotto. Intanto, la sera del 20 luglio, sono stati svelati i nomi delle 35 startup che concorreranno per l’edizione 2017, la settima.  Domina la Lombardia con dodici startup selezionate, seguita da Sicilia e Veneto (4), Campania ed Emilia Romagna (3), Lazio, Liguria e Puglia (2) e infine Marche, Toscana e Trentino Alto Adige con una. Per tutte le startup parte il periodo di affiancamento di incubatori, acceleratori e parchi scientifici partner del premio.

Premio Marzotto, le aziende selezionate

Ed ecco l’elenco delle startup selezionate per il premio Marzotto: 3Bee/Como, 3Dprinting continuous composites/Milano, AquaX/Verona, Argo Aerospace/Prato, Beltmap/Genova, Biomass Micro-CHP/Savignano sul Rubicone, Forlì Cesena, BioSpremi/Nicosia, Enna, BluImpression/Milano, Bolt/Messina, CarboREM/Trento, Clover Therapeutics/Giovinazzo, Bari, Coderblock/Palermo, Cubbit/Bologna, Daze Technology/Bergamo, Domec/Milano, EthicJobs/Rimini, Garden Sharing/Camerano, Ancona, Histos/Napoli, Indigo Al/Milano, InSymbio/Salerno, Ludwig/Palermo, Muoviti in libertà/Frosinone, Nustox/Milano, Pharmap/Milano, Progetto Quid/Verona, PROROB/Padova, SpineSolution by H-Opera/Fisciano, Salerno, The Circle/Roma, uKNEEversal/Milano, Wallet Globe/Genova, WeFit/Verona, Yape/Milano, YourDesk/Milano, Youtelling/Barletta, Zetapunto/Milano. La finale è prevista il prossimo 23 novembre a Roma.

Premio Marzotto, tante idee, tanti ambiti

«Dalla prima pelle vivente realizzata in laboratorio al cibo a inquinamento zero, dal fin tech alle fabbriche intelligenti, alle app per le autorimesse – ricorda Cristiano Seganfreddo, direttore del premio Marzotto -.  Non esiste settore o ambito che non subisca l’invenzione e l’innovazione delle nuove startup italiane. Oggi abbiamo presentato 35 nuove aziende, molte delle quali già con un prodotto o servizio in vendita, che dimostrano una vivacità cross settoriale del sistema dell’innovazione italiana sempre più maturo. Un ecosistema attivo tra incubatori, acceleratori, parchi scientifici, banche, per sostenere un vero e proprio cambio di paradigma. Non è più semplice narrazione. Ci sono fatti e numeri che dimostrano un sistema alternativo di imprenditori 4.0. Sul quale basta solo investire e credere fino in fondo»

«Con circa 500 application – conferma Matteo Marzotto –  anche quest’anno il premio Marzotto si conferma la startup competition di riferimento per il sistema dell’innovazione in Italia. Lo testimonia oggi l’ampia partecipazione di questi giovani imprenditori che vengono da tutta Italia. Sono espressione dei migliori talenti del Paese, che grazie a tutto il nostro network potranno crescere e affrontare il mercato, trasformando le loro preziose idee in vere imprese competitive, quali ambassador nel mondo. Una sfida che portiamo avanti da sette anni, sempre con grande entusiasmo e molto impegno».