Bitcoin: Coinbase acquisisce la startup antiriciclaggio Neutrino

Gas ed energia, nuovi vertici per Cdp Reti: Tononi presidente, Palermo ad
20 febbraio 2019
Invitalia lancia Smart&Start, l’app che informa sulle domande di finanziamento
22 febbraio 2019

«Oggi annunciamo che Coinbase ha acquisito Neutrino, una piattaforma di intelligence per la blockchain». L’annuncio, firmato da Varun Srinivasan, engineering director di Coinbase, è pubblicato il 19 febbraio sul blog della piattaforma di scambio di valuta digitale con base a San Francisco, un colosso dal fatturato di oltre un miliardo di dollari fondato nel 2012. E segna la data della più importante exit per il settore fintech italiano negli ultimi anni.

Neutrino, fondata nel 2016 a Milano, conta i tre soci Giancarlo Russo (anche ceo), Alberto Ornaghi e Marco Valleri, e sei dipendenti. La sua crescita è stata aiutata da un finanziamento del fondo 360 Capital Partners. L’intuizione su cui Neutrino ha caratterizzato la sua identità è il concetto di tracciabilità delle transazioni di criptovalute, per renderle più sicure e allontanare le pratiche negative e illegali come il riciclaggio.

«Analizzando i dati sulle blockchain pubbliche, Neutrino ci aiuterà a prevenire il furto di fondi dagli account delle persone, a identificare attacchi ransomware e a identificare persone che causano problemi. Ci aiuterà inoltre a portare più criptovalute e più servizi a più persone, aiutando ad assicurare il rispetto delle leggi e dei regolamenti locali – si legge sempre sul sito di Coinbase -. La tecnologia di Neutrino è la migliore che abbiamo incontrato in questo settore, e giocherà un ruolo importante nel dare legittimità alle criptovalute, rendendole più sicure e più accessibili per le persone di tutto il mondo».