Dove va il Med Tech italiano: ecco chi parlerà a Innovation Nation Forum

Blockchain, il Mise cerca 30 esperti per la strategia nazionale
3 ottobre 2018
Il ministro dell'economia Giovanni Tria e il presidente del consiglio Giuseppe Conte. Foto Presidenza del Consiglio CC BY-NC-SA 3.0 IT
Nota Def: risparmi assicurativi e fondi pensione per finanziare le startup
5 ottobre 2018

med tech

L’industria farmaceutica è un asset di primaria importanza per l’economia italiana, secondo produttore nell’Unione Europea dopo la Germania, con una ricchezza prodotta pari a 30 miliardi di euro all’anno (fra i soli aderenti a Farmindustria).

Il Med Tech è un settore in prima fila nell’innovazione digitale, basti pensare alla presenza di grandi industrie e multinazionali con capacità autonoma di investimento in innovazione, a una contiguità “naturale” con il mondo della ricerca, all’enorme sviluppo delle scienze della vita e alla questione epocale dell’invecchiamento demografico.

Per tutti questi motivi il Med Tech non poteva mancare fra i tavoli di confronto di Innovation Nation Forum la cui seconda edizione si tiene a Milano la mattina del 19 ottobre. Sono sei i relatori che discuteranno – fra di loro e con il pubblico che sarà presente all’evento all’hotel Rosa Grand – durante i due round di discussione previsti alle ore 11 e alle ore 12, moderati da Jaime D’Alessandro, giornalista de La RepubblicaAntonio Falcone, Layla Pavone, Fabio Bianco, Fabrizio Renzi, Vincenzo Russi e Giorgia Zunino.

Antonio Falcone è dal 2013 amministratore delegato del venture capital Principia, che ha lanciato il primo fondo italiano dedicato interamente al settore Healthcare, con una dotazione di 206 milioni di euro.

Layla Pavone è Chief innovation marketing and communication officer del business incubator Digital Magics. Lavora da oltre 25 anni nel settore della pubblicità online e del digitale.

Fabio Bianco è Chief Scientific Officer Bio4Dreams.

Fabrizio Renzi è Director of Research Initiatives di IBM Italia.

Vincenzo Russi è Founder e CEO di e-Novia, la “Fabbrica di Imprese” che, nata nel 2015 a Milano, ha generato 24 imprese in soli 3 anni. Opera da più di 30 anni nel settore ICT e, da oltre 15, si è dedicato al management consulting e alla gestione d’impresa e ha creato una startup in Silicon Valley e uno spin-off a Boston.

Giorgia Zunino è Strategic project manager Parco Santa Maria della Pietà di Roma. Di formazione architetto, dal 2001 lavora in ambito sanitario studiando le interazioni fra medicina e tecnologie emergenti.

Scopri tutto il programma e iscriviti su www.innovation-nation-forum.it.