Italia Startup si rinnova: presidente Angelo Coletta, vice Giovanni De Lisi

Marco Gay - imagoeconomica
Il mercato digitale è cresciuto del 2,3% nel 2017. Il cloud dieci volte tanto
28 giugno 2018
Heroes Meet in Maratea lancia la Prize Competition. La giuria è “in famiglia”
2 luglio 2018

Due giovani imprenditori del Sud alla guida della principale associazione che riunisce le startup italiane. Italia Startup ha rinnovato il suo consiglio direttivo nell’assemblea del 28 giugno. Il nuovo presidente, eletto all’unanimità, Angelo Coletta, pugliese di 46 anni, che succede a Marco Bicocchi Pichi e che sarà in carica fino al 2021. Il vice presidente è Giovanni De Lisi, siciliano di 32 anni, fondatore della promettente startup Greenrail che produce traversine ecologiche e ha raccolto commesse milionarie negli Stati Uniti. L’associazione, fondata nel 2012, conta oggi 2638 associati.

L’assemblea di Italia Startup ha eletto i 15 consiglieri che compongono il nuovo Consiglio Direttivo: Alberto Fioravanti (Digital Magics), Alvise Biffi (Assolombarda), Angelo Coletta (Futurenext), Bruno Garavelli (Xnext), Cesare Maifredi (360° Capital Partners), David Casalini (StartupItalia!), Giovanni De Lisi (Greenrail), Giovannella Condò (Milano Notai), Giovanni Iozzia (Digital 360), Giuseppe Iacobelli (JCube), Stefano Mainetti (Polihub), Pierluigi Paracchi (Genenta Science), Fabrizio Rametto (Lovby), Valentina Sorgato (Smau) e Vittoria Gozzi (Wylab).

Coletta: «Noi interlocutori delle istituzioni»

«Sono felice di poter guidare Italia Startup durante questo terzo mandato, che si apre verso un percorso di consolidamento dell’Associazione dopo le due fasi di start-up e scale-up vissute negli anni precedenti – commenta il nuovo presidente di Italia Startup Angelo Coletta -. Dalla sua fondazione, era il 26 maggio del 2012, Italia Startup ha lavorato con l’obiettivo di “fare sistema” e unire le forze di tutti gli attori impegnati attivamente nel panorama dell’innovazione italiana per diffondere la passione del fare impresa e la cultura dell’intraprendere. La promozione della cultura dell’innovazione su tutto il territorio nazionale, unita a una strategia di policy making volta a rafforzare ulteriormente il ruolo dell’associazione come interlocutore verso le Istituzioni e punto di riferimento in rappresentanza di startup e PMI innovative, saranno le condizioni per supportare la crescita di un ecosistema favorevole all’imprenditoria innovativa. Questa non è solo è un’esigenza ma anche una grande opportunità per il Paese».

Questo il commento del vice presidente Giovanni De Lisi: «Intendo svolgere il mio incarico con lo spirito e la visione di chi conosce molto bene l’ecosistema delle startup – spiega –, ma anche con l’entusiasmo e la voglia di ascoltare tutte le realtà presenti nell’associazione, che considero la vera ricchezza del Paese oggi. Metterò il massimo impegno sui temi cari al nostro contesto, con la certezza di portare i risultati che gli associati si attendono. Complimentandomi col presidente e tutti i consiglieri assieme ai quali affronteremo le nuove sfide associative, non posso che augurarmi di veder crescere in Italia l’innovazione, da sempre nel Dna del nostro Paese».

Nel curriculum di Coletta ci sono la fondazione di cinque startup e due exit, di cui l’ultima è quella di BookingShow Spa, uno dei tre player principali di ticketing in Italia, venduta lo scorso anno a un grande gruppo internazionale. A giugno 2014 ha fondato UpCommerce, piattaforma per la gestione di e-commerce multilingue. Nel 2016 ha rilevato la maggioranza di 18months, secondo player nazionale nel settore del ticketing per i cinema. Oggi è amministratore delegato di Futurenext Srl, applicazione cloud SaaS (software as a service) che abilita le maggiori piattaforme ecommerce mondiali ad offrire ai propri consumatori l’esperienza di customizzazione dei prodotti in 2D e 3D.