All’Iit di Pontedera il primo robot-rampicante che si muove come un viticcio

Roberto Ascione, Ceo di Healthware Group
Sanità 4.0, il Fondo Italiano investe 10 milioni in Healthware Group
30 gennaio 2019
Agritech: 10,2 milioni alla ricerca italiana dai bandi Prima
1 febbraio 2019

Un robot “soffice”, sottile ed elastico, capace di muoversi come una pianta rampicante attorcigliandosi con agilità. Un po’ come i viticci, i ramoscelli che nella pianta della vite formano delle spirali in grado di aggrapparsi a sostegni esterni.  È un’invenzione tutta made in Italy, sviluppata al Centro di micro-biorobotica dell’Istituto italiano di tecnologia (Iit) di Pontedera, da un team di ricercatori guidato da Barbara Mazzolai.

Il robot soffice, spiega l’Iit, «si muove sfruttando lo stesso principio fisico che fa muovere l’acqua nei tessuti delle piante rampicanti». Il lavoro è stato descritto nella rivista Nature Communications, in un articolo intitolato “A variable-stiffness tendril-like soft robot based on reversible osmotic actuation”, che si può leggere a questo link.

Le applicazioni? In futuro il robot-viticcio potrebbe essere d’ispirazione per lo sviluppo di dispositivi indossabili, come i tutori, in grado di cambiare forma. In questo video la scoperta vista da vicino.