Nove startup e Competence center nel nuovo incubatore della Fondazione Golinelli

Domotica, smart city e quelle eccellenze italiane che non fanno squadra
27 febbraio 2019
Verso il Fondo nazionale innovazione: Invitalia cede il 70% di Ventures, in arrivo Cdp
1 marzo 2019

Nove startup in incubazione-accelerazione e il Competence center Bi-Rex di Industria 4.0 sono i “inquilini” di G-Factor, il nuovo spazio della Fondazione Golinelli di Bologna inaugurato il 25 febbraio 2019. Si tratta di nuovi 5 mila metri quadri che vanno ad integrare la struttura già esistente – ex fabbrica di ascensori trasformata nel 2015 in cittadella della scienza e dell’educazione con laboratori, aule didattiche, uffici e spazi espositivi – portandola a 14 mila metri quadrati complessivi.

Le start up, selezionate tramite un bando, sono Biocompatibility Innovation (Padova, Team indipendente), BionIT Lab (Lecce, Team indipendente), ComplexData (Spin off Università di Milano), Diamante s.r.l. (Università degli Studi di Verona), enGenome (Spin off Università di Pavia), Genoa Instruments (Spin off Istituto Italiano di Tecnologia di Genova), HIPatch (Università degli Studi di Pavia), Holey (Roma, Team indipendente) e Relief (Spin off Scuola Superiore Sant’Anna).

Godranno di un investimento complessivo di 1 milione di euro. «Queste risorse non sono grant a fondo perduto o strumenti finanziari o di debito – dichiara Antonio Danieli, direttore generale di Fondazione Golinelli e ceo di G-Factor – ma sono destinate ad essere convertite in percentuali di equity, così che G-Factor diviene socio di minoranza delle startup stesse coadiuvandole nella ricerca di nuovi finanziatori e nello sviluppo successivo del proprio business. Inoltre le risorse messe a disposizione per ogni startup sono superiori alla media degli incubatori nel segmento di riferimento e alle risorse finanziarie è affiancata la formazione imprenditoriale dei team con il percorso di nove mesi, in parte personalizzato, denominato G-Force che si basa sull’esperienza trentennale della Fondazione nel settore. Infine G-Factor gode del vantaggio competitivo di inserirsi nell’ecosistema integrato di Opificio Golinelli, unico ad oggi in Italia nel suo genere».

Nel nuovo padiglione trova posto anche il Competence Center Bi-Rex (Big Data Innovation & Research EXcellence) istituito a dicembre 2018, il primo a partire tra gli otto Centri di Competenza selezionati dal ministero per lo Sviluppo Economico. Raggruppa in un partenariato pubblico-privato 57 attori tra università, centri di ricerca e imprese e garantirà alle imprese di tutta Italia formazione, consulenza e orientamento nell’adozione di tecnologie avanzate in ambito Industria 4.0. L’intento è quello di far interagire queste realtà.

Per Andrea Zanotti, presidente di Fondazione Golinelli dal 2016, «è l’uscita definitiva, per la Fondazione, dalla stagione nella quale ha svolto un ruolo sussidiario e di sostegno all’azione pubblica nel campo della formazione e della ricerca, per assumere direttamente la responsabilità di indicare, sia in una prospettiva locale che nazionale, una via di futuro».