Domotica e salute, dalle Marche 11 milioni per due poli dell’innovazione

Intelligenza artificiale e blockchain, chi sono i 60 esperti scelti dal Mise
7 gennaio 2019
Al CES 2019 le pagelle dell’innovazione: Italia 25esima, fuori dai 16 leader
9 gennaio 2019

La Regione Marche ha pubblicato due bandi per dar vita a due nuovi poli dell’innovazione, uno dedicato alla domotica e l’altro alla salute e al benessere. Tutto questo investendo 11 milioni di euro complessivi. Come si legge sul sito della regione adriatica, l’obiettivo della misura è quello di accrescere la competitività del sistema Marche rafforzando il collegamento tra la ricerca e il mercato negli ambiti della specializzazione intelligente.

Grandi progetti di ricerca collaborativa

Verranno concessi contributi alle imprese, alle università, alla Fondazione Cluster Marche ed altri organismi di ricerca per la realizzazione di grandi progetti di ricerca collaborativa, di portata strategica per il sistema marchigiano, favorendo il trasferimento dei risultati della ricerca scientifica ai processi produttivi e l’incremento delle competenze del capitale umano.

Il bando per la domotica

Il primo bando destina 5 milioni di euro per la realizzazione di un polo di innovazione finalizzato allo sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative ad alta intensità di conoscenza nell’ambito della domotica. In particolare, i progetti dovranno riguardare le aree della sensoristica, dell’integrazione e dell’interoperabilità dei diversi componenti e sotto-sistemi domotici, con l’obiettivo di migliorare il comfort, la sicurezza e il benessere della persona in tutti gli ambienti di vita. Per questo bando la domanda di partecipazione potrà essere presentata a partire dal 15 marzo 2019 fino al 19 aprile 2019.

Il bando per la sanità

Il secondo bando invece stanzia 6 milioni di euro per lo sviluppo di un polo di innovazione focalizzato sulla ricerca e sviluppo di soluzioni e sistemi tecnologici innovativi basati sulla medicina personalizzata, predittiva e rigenerativa e sullo sviluppo di nuovi farmaci e nuovi approcci terapeutici per il trattamento e la gestione di malattie croniche, malattie oncologiche ad elevato medical need e malattie rare. Le innovazioni, a quanto specifica la Regione, potranno anche riguardare gli aspetti nutraceutici della medicina personalizzata, il packaging e l’ICT. La domanda di partecipazione per questo secondo bando potrà essere presentata a partire dal 28 febbraio 2019 al 30 aprile 2019.