Daniele Manni, il prof innovatore al premio dei migliori docenti europei

finanziamento
Imprese, sempre meno giovani al comando
27 agosto 2018
Calcio e marketing: Zerogrado for Sports fa parlare sul web tifosi e campioni
29 agosto 2018
Daniele Manni

Daniele Manni

Daniele Manni è l’unico docente di scuola superiore a raggiungere la finale della quarta edizione degli Innovation & Entrepreneurship Teaching Excellence Awards, che si terrà ad Aveiro, in Portogallo, il 20 e 21 settembre 2018, nell’ambito dell’ECIE – European Conference on Innovation and Entrepreneurship, la Conferenza Europea sull’Innovazione e l’Imprenditorialità.

Tutti gli altri 11 finalisti che giungeranno in riva all’Atlantico per l’evento provengono da prestigiose università europee, asiatiche, americane e sud americane. Manni, invece, unico italiano in corsa, insegna da trent’anni informatica in una scuola superiore, l’Istituto “Galilei-Costa” di Lecce.

Qui ha messo a punto un modello di insegnamento che punta a stimolare l’auto-imprenditorialità dei ragazzi: il 40-50% delle ore di lezione è dedicato a materie non convenzionali quali innovazione, creatività e cambiamento. Ore in cui gli studenti creano tante giovani startup su temi economici e sociali. Per questa sua spinta all’innovazione, Manni nel 2015 è stato candidato al Global Teacher Prize, il “Nobel” per l’insegnamento.

Il titolo della relazione che il docente pugliese esporrà alla commissione è “A 15-year experience in teaching Entreprenership in high school” in cui, in sintesi, saranno illustrati i risvolti positivi ed i benefici che un’educazione improntata all’imprenditorialità può apportare agli studenti di età compresa tra i 14 e 18 anni.

Nel 2018 è stata approvata dal Ministero dell’Istruzione la proposta della sua scuola di avviare una sperimentazione di diploma quadriennale specificatamente orientata all’educazione all’auto-imprenditorialità, frutto di dieci anni di attività riassunta nel sito i-Startup.

Gli altri finalisti che esporranno alla conferenza di Aveiro i loro singolari casi di didattica innovativa sono Sara Calvo (Middlesex University London – UK), Kevin Chu (Open University of Hong Kong – Cina), Dries Faems (University of Groningen – Olanda), Paul Flynn (National Universty of Ireland Galway – Irlanda), Christian Friedl (FH Joanneum University of Applied Sciences Graz – Austria), Angela Hamouda (Dundalk Institute of Technology – Irlanda), Daniele Manni (Istituto “Galilei-Costa” di Lecce – Italia), Viviana Molina Osorio (Universidad Autónoma de Manizales – Colombia), Jeffrey Sohl (University of New Hampshire – USA), Christy Suciu (Boise State University – USA), Ralf Wagner (Kassel University – Germania).