B Heroes, ecco le 20 startup finaliste. Andranno in onda su Sky Uno

Canapa per la farmaceutica, a Ragusa apre il più grande stabilimento in Italia
16 gennaio 2019
Matera 2019, la capitale europea della cultura avrà un hub dell’innovazione
18 gennaio 2019

Da 650 candidate a 59 pre-finaliste, fino alle 20 che si giocheranno la fase finale. B Heroes 2019, seconda edizione del programma di accelerazione ideato dal fondatore di Lastminute.com Fabio Cannavale, ha acceso i motori con l’evento ospitato tra la sera del 15 e il 16 gennaio nella sede del Sole 24 Ore a Milano. Lì le 59 startup che avevano passato la prima scrematura sono state valutate da un gruppo di mentor, che alla fine hanno selezionato le 20 meritevoli di accedere al programma di accelerazione.

Un programma che si svolgerà in primavera e che sarà documentato e comunicato in un programma televisivo: B Heroes sbarcherà su Sky Uno, in prima serata, con 15 puntate e tre giudici: Silvia Candiani, AD di Microsoft Italia, Dina Ravera già top manager di Tre e già giudice della prima edizione di B Heroes, e infine Laurent Foata responsabile per l’Italia del fondo di venture capital Adrian Growth. In palio ci sono 800 mila euro di investimenti.

Quattro le categorie di concorso, ognuna delle quali conta cinque finaliste. Nella categoria salute e benessere sono state selezionate BionIT Labs, Biovecblok, D-Eye, D-Heart ed EpiCura. Nella categoria sviluppo sostenibile ci sono Enerbrain, Enerpaper, GoVolt, Idroplan e Tate. Per tradizione e innovazione la scelta è caduta su Mysecretcase, Direttoo, Fessura, PlayWood e Potalove. Infine nell’ambito trasformazione digitale sono state «promosse» Mkers, Cubbit, Poleecy, WeStudents e Worth Wearing.

Scopri qui di che cosa si occupano le startup selezionate.